Formula 1, Leclerc: “Non volevo impallare Sainz rientrando allo stesso giro”

Charles Leclerc si complimenta con il compagno di squadra che guadagna il terzo posto e dichiara di aver dato una mano non rientrando

0
32

Grande spirito di squadra da parte di Charles Leclerc che ha spiegato quali sono le motivazioni che non l’hanno portato a rientrare ai box per cambiare le gomme come ha fatto il suo collega, piazzatosi al terzo posto, Carlos Sainz.

“C’è stata una discussione con la squadra per mettere le intermedie. Il giro in cui avevo il dubbio più grande era quello del rientro di Carlos. In quel momento lo stavo passando, dunque non volevo creare casini per entrare lo stesso giro e avere le macchine in un ordine sbagliato”.

Il pilota monegasco non si accontenta dei miglioramenti del nuovo motore Ferrari e allo stesso tempo parla anche di quanto sarebbe stato inutile fermarsi a quel punto della gara:

“Dopo però era già troppo tardi perché l’acqua era arrivata. Ho provato a continuare, sperando che si asciugasse, ma a quel punto la gara era già persa. Non riesco a vedere nessun bicchiere mezzo pieno.  Sì, la power unit nuova è stata sicuramente una cosa positiva per il team. Però oggi non posso essere contento e adesso personalmente dispiace veramente tanto”.

Molta delusione a causa del suo errore che non gli ha permesso di raggiungere il podio, ma Leclerc si congratula con il suo collega. “Dopo una gara così, finire dove sono finito non è bello. Bravo a Carlos e per il team: per loro sono contento. In più è finito davanti alla McLaren, quello è stato un buon risultato. Ma dal mio lato non vedo niente di positivo“.