Formula 1, il Mondiale va a Verstappen: “Dal 2016 era l’unico obiettivo”

Max Verstappen ha portato a casa il mondiale di Formula 1 non senza polemiche, ecco tutte le sue parole dopo la gara di Abu Dhabi

0
47

L’intervista a Max Verstappen ha messo in mostra tutta l’emozione del giovane pilota per aver conquistato il suo primo Mondiale di Formula 1, risultato concretizzatosi all’ultimo giro.

Incredibile. Ci ho provato per tutta la gara, ho continuato a lottare. Ho avuto l’opportunità all’ultimo giro ed è incredibile. Ho anche un crampo. Questa è davvero una follia, è pazzesco. Non so neanche cosa dire. I ragazzi del mio team lo meritano, li adoro tantissimo. Mi è piaciuto tantissimo lavorare con loro, sin dal 2016. Ma quest’anno è stato incredibile. Finalmente è arrivata un po’ di fortuna anche per me”

Sono arrivati i nostri ringraziamenti da parte di Verstappen verso Perez, suo compagno di squadra che ha bloccato Hamilton per più giri. “Voglio ringraziare Checo. Ha guidato con il cuore. Ha fatto un grande lavoro di squadra, è uno straordinario compagno. Voglio dire al mio team che sanno che li adoro. Spero di continuare insieme a loro per 10-15 anni. Non c’è alcun motivo per cambiare. Io voglio restare con loro per il resto della vita. Spero che me lo permettano. Pazzesco. Sono felicissimo. A Christian e a Helmut, che mi hanno dato fiducia fin dal 2016: il nostro obiettivo era vincere il campionato e finalmente ci siamo riusciti“.

Non potevano però mancare le congratulazioni verso il grande rivale Hamilton, il quale probabilmente senza la safety Car avrebbe portato a casa il suo ottavo mondiale. “Lui è un pilota fantastico e un avversario straordinario. Ci ha reso la vita difficilissima. Credo che tutti si siano divertiti a guardare questo due team correre l’uno contro l’altro. Ma fa parte dello sport. Tutti vogliono vincere. Oggi sarebbe potuto andare in un verso o nell’altro, ma sappiamo che il prossimo anno torneremo e ci riproveremo di nuovo”.