Formula 1: Hamilton perde la testa della classifica e critica la strategia del team

Lewis Hamilton è tornato al secondo posto dopo aver perso la testa della classifica, il pilota inglese non è d'accordo con le decisioni della Mercedes

0
24

Lewis Hamilton non è ovviamente soddisfatto di quanto accaduto durante la gara di Istanbul, dove ha ufficialmente perso la testa della classifica piloti. Dopo la rimonta di diverse posizioni, si pensava che si potesse addirittura arrivare alla vittoria, ma così non è stato.

“La rimonta era molto difficile, la pista è stata molto lenta ad asciugarsi e non me lo aspettavo. Penso che sia stato difficile per tutti. In partenza e nella prima fase della gara sembravo molto forte, ma poi non è finita altrettanto bene. Era difficile gestire temperatura della gomma, il livello di aderenza, il graining”.

Tante critiche da parte del pilota inglese verso la Mercedes, la quale gli ha imposto un pit stop sui giri finali per cambiare le gomme che risultavano al limite. Nonostante la scelta fosse sembrata a molti più che giusta, Hamilton non si è trovato d’accordo.

“Per quanto riguarda la strategia, non so cosa abbia pensato il team, ma devo parlare con loro sui motivi per cui mi hanno fatto rientrare. Ma ormai è finita così”.

Ora però è acqua passata e Hamilton pensa già alla prossima gara di Austin in Texas, dove proverà a rimontare e a superare di nuovo in classifica Verstappen:

“Che la mia idea fosse giusta o sbagliata non cambia molto: ci riuniremo e parlerò con il team, anche perché penso che abbiamo perso dei punti che avremmo potuto ottenere. Cercheremo di reagire sin dalla prossima gara. Non direi che sono soddisfatto del risultato, ma sono contento di aver finito la gara”.