Formula 1, Carlos Sainz critica la strategia Ferrari e condanna il pit-stop

Carlo Sainz ha raggiunto il settimo posto durante l'ultima gara degli Stati Uniti, situazione che non lo ha lasciato molto soddisfatto

0
127
BUDAPEST, HUNGARY - JULY 30: Carlos Sainz of Spain and Ferrari walks in the Paddock before practice ahead of the F1 Grand Prix of Hungary at Hungaroring on July 30, 2021 in Budapest, Hungary. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

Tanta delusione dopo la gara di Austin negli Stati Uniti per Carlos Sainz, pilota Ferrari che è arrivato settimo andando quindi sotto le aspettative di sé stesso. Il suo posto, direttamente dietro il compagno di squadra Charles Leclerc, sarebbe stato frutto di una strategia secondo lui sbagliata e soprattutto del secondo pit stop.

“Il mio problema principale è l’essere stato tutta la gara dietro Ricciardo. Al secondo pit-stop abbiamo provato l’undercut, ma abbiamo avuto per la terza volta di fila un cambio gomme lento”.

Il pilota spagnolo inoltre è molto convinto che gli episodi accaduti durante la gara gli abbiano quindi impedito di arrivare tra i primi cinque e far guadagnare più punti alla scuderia nella gara con la McLaren. “Non siamo riusciti a mettere in atto il nostro piano, altrimenti avremmo fatto la gara molto più semplice”.

Sainz parla anche della sfida con Ricciardo durante il 42° giro. “Ho provato a passarlo due volte, c’è stato un contatto con lui che è stato un po’ al limite, ma quando sei dietro hai sempre più da perdere”