Ford reinventa i taxi: nasce il primo servizio robot al mondo

Basato su 100 Ford Escape, partirà entro la fine del 2021 un progetto con altre aziende per alcuni taxi a guida autonoma

0
79

Il progetto sembra essere molto interessante: Ford insieme al suo partner Argo AI e con le auto di Lyft, darà vita ad un progetto basato sul servizio di taxi a guida autonoma. Tutto ciò avverrà a Miami, in Florida ma non solo. Anche in Texas ad Austin verrà sfruttato questo servizio, iniziativa mai vista prima d’ora che riguarderà il più grande lancio commerciale di corsi di taxi robot al mondo.

Saranno sfruttati inizialmente 100 Ford Escape, ognuna delle quali con due tecnici nell’abitacolo. Uno sarà l’autista che sarà pronto ad intervenire in caso di necessità, mentre l’altro sarà un data analyst che controllerà le funzioni.

Si potrà andare da un indirizzo all’altro senza percorsi fissi”, ha affermato in un’intervista Bryan Salesky, CEO di Argo AI, “proprio come un qualsiasi taxi che chiameresti oggi, con l’unica differenza che qui, a guidare, sarà un robot“.

La possibilità di prenotare la corsa tramite app aiuterà a normalizzare questa nuova tecnologia, soprattutto agli occhi di quei consumatori che sono ancora riluttanti a fidarsi di un un’auto guidata da un computer”, dice Jody Kelman, capo dell’unità autonoma di Lyft. “Vogliamo aiutarli in questa transizione in modo che considerino questa tecnologia una valida opzione di trasporto. Per arrivare a ciò, faremo in modo che le corse standard e quelle robot abbiano lo stesso prezzo, rendendo l’esperienza simile a qualsiasi altra corsa su Lyft“.

Questa collaborazione rappresenta la prima volta in cui tutti i pezzi del puzzle hanno trovato una loto posizione”, ha dichiarato in una nota il CEO di Lyft, Logan Green. “Ogni azienda porta la conoscenza e la capacità nella propria area di competenza necessaria per rendere il trasporto autonomo una realtà“.