Ferrovie dello Stato: un treno sanitario per il trasporto dei pazienti Covid

In arrivo il treno da parte di Trenitalia dedicato al trasporto dei pazienti affetti da Covid, lanciato anche il treno Covid-free per i passeggeri abituali

0
44

Ci siamo: il treno per il trasporto dei pazienti affetti da Covid arriva e in pompa magna. Il nuovo convoglio sarà infatti provvisto di tutte le attrezzature dedicate a sostenere le persone da trasportare da una città all’altra in tutta sicurezza. Il treno è stato presentato al binario 1 della stazione Roma-Termini alla presenza dell’A.D. di Fs Gianfranco Battisti e del ministro della Salute Roberto Speranza. Presenti anche il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca.

L’a.d. di Fs Gianfranco Battisti ha parlato di vari aspetti di questo particolare treno: “E’ stato realizzato nelle nostre officine di Voghera. E’ dotato di 8 carrozze che possono trasportare fino a 21 malati. Non sarà solo legato al Covid. E’ un treno che può circolare in tutta Europa ed è il primo di questo tipo in Europa“.

Sul nuovo treno saranno presenti anche tre carrozze dotate di posti letto di terapia intensiva per pazienti costretti alla ventilazione. Presenti anche 21 ventilatori polmonari, un ecografo, due emogas analizzatore e 21 unità tra monitor e altre attrezzature. All’ingresso principale della stazione Termini sarà in funzione anche l’hub per la vaccinazione anti-Covid inaugurato nei giorni scorsi. “E’ solo il primo. Ce ne saranno altri 11 in tutto il Paese per contribuire alle vaccinazioni“, ha detto Battisti.

 

Il nuovo treno arriva insieme al treno Covid-Free lanciato gli scorsi giorni

Il nuovo treno dedicato al trasporto dei pazienti non sarà solo: ci sarà, come già anticipato, anche il treno Covid-free.

I primi di aprile realizzeremo un treno Covid-free che inizialmente, nella fase di test, andrà tra Roma e Milano. In collaborazione con Croce rossa faremo i test prima di salire a bordo sia a passeggeri e sia al personale“.

Il tutto sarà poi migliorato pian piano per rendere i viaggi sempre più sicuri: “Implementeremo questa soluzione soprattutto sulle destinazioni turistiche per l’estate e sarà un’occasione straordinaria per permettere a destinazioni come Firenze, Venezia, Napoli e tante altre di avere treni in assoluta sicurezza“.