Ferrari SF90 Stradale in ritardo: ecco quando partiranno le consegne

La nuova Ferrari SF 90 Stradale ha assorbito i ritardi dovuti allo scoppio della pandemia dettata dal dilagare del Coronavirus. Ecco quanto arriverà.

0
59

Ferrari non è un brand per tutti ma accomuna miliardi di appassionati dei motori che scoprono il lusso dell’eleganza e della ricercatezza delle forme e della meccatronica d’avanguardia nel mondo delle quattro ruote. La nuova SF 90 Stradale ha assorbito i ritardi dovuti allo scoppio della pandemia dettata dal dilagare del Coronavirus.

Ai danni scaturiti sul piano economico si sono sommati i disagi per lo shift delle consegne del nuovo esempare del Cavallino Rampante. In origine, il primo modello ibrido Plug-in della Ferrari doveva arrivare nelle mani dei clienti già verso la fine del mese di giugno.  Siamo ad Agosto inoltrato e non c’è ancora traccia degli splendidi ed esotici esemplari. Ecco quando arriveranno.

 

Ferrari SF90 Stradale arriverà, ma in ritardo

Quanto inizialmente prospettato sul piano delle tempistiche ha incontrato il bastone tra le ruote dell’emergenza sanitaria. Lo stop forzato ha causato ingenti danni a più livelli con mesi di ritardo sulla timeline di concessione dei nuovi bolidi stradali.

Secondo quanto confermato da Louis Camilleri, amministratore delegato della Ferrari, le consegne dovrebbero iniziare nel quarto trimestre dell’anno. Il tempo di attesa medio per ricevere la vettura è di 18 mesi a partire dalla data dall’ordine segnalato.

Si ricordano le caratteristiche intrinseche di questo nuovo gioiellino delle strade che dispone di un motore 3.9 litri V8 a 90° da 780 CV (574 kW) abbinato a ben 3 unità elettriche. UN totale dl ben 1000 cavalli di potenza motore a 736 KW con prestazioni davvero fuori dal comune. La velocità massima raggiunge i 340 Km/h per uno scatto fino a 100 Km/h da fermo che si raggiunge in soli 2,5 secondi netti. Inoltre, grazie al pacco batteria da 7,9 kWh, la SF90 Stradale può percorrere sino a 25 Km in modalità elettrica.