Euro NCAP aggiorna le procedure per i Crash Test

Euro NCAP presenta le nuove prodcedure di valutazione per i crash test delle automobili dopo la rivisitazione biennale dei protocolli di sicurezza.

0
73

Euro NCAP presenta le nuove procedure di valutazione per i crash test delle automobili dopo la rivisitazione biennale dei protocolli di sicurezza. L’ente introduce nuovi test di valutazione per i possibili impatti a danno degli occupanti dei mezzi di trasporto con il supporto di dispositivi smart che intervengono anche dopo l’incidente tramite ADAS. Ecco le ultime novità introdotte.

 

EURO NCAP: ecco i nuovi criteri di valutazione dei test da impatto

Uno dei cambiamenti fondamentali dei test Euro NCAP 2020 è sicuramente visibile nell’introduzione della barriera mobile in relazione agli impatti frontali dei veicoli. Negli ultimi due decenni, infatti, si è imposto l’uso delle barriere fisse che solo ora lasciano il posto alle nuove soluzioni mobili. Il fine è quello di rendere più realistico il test con prova che mirano a valutare lo stato di protezione degli occupanti all’interno del veicolo e la loro reazione in caso di incidente.

I nuovi manichini “THOR” inoltre sostituiscono i precedenti e saranno utilizzati per lo studio degli impatti laterali che, secondo stime, rappresentano la seconda causa di decessi o gravi lesioni dopo quelli frontali. Tale batteria di test garantirà una visione ad ampio spettro della simulazione dell’incidente e la potenziale interazione tra conducente e passeggero anteriore.

Ulteriori test vertono sullo studio della frenata di emergenza autonoma (AEB) oltre che il monitoraggio dello stato del conducente (affaticamento e distrazione) e degli utenti della strada come pedoni e ciclisti.

Gioca un ruolo essenziale anche la sicurezza post-incidente con lo studio sulle possibilità di sopravvivenza degli occupanti in caso di impatto. In tal caso il supporto delle cosiddette eCall gioca un ruolo cruciale per la valutazione delle operazioni di estrazione dagli abitacoli e di altri parametri.