DHL Freight e Volvo Trucks: partnership per i veicoli elettrici pesanti

DHL Freight ha scelto di spingere sui veicoli elettrici pesanti con l'ausilio di Volvo Trucks, per ora il progetto riguarda solo le brevi distanze

0
43

L’elettrificazione potrebbe ben presto arrivare in pianta stabile anche nel mondo dei trasporti. Il tutto rappresenterebbe un grosso passo in avanti soprattutto per i mezzi che ogni giorno percorrono tratti di strada brevi.

La notizia nuova è che DHL Freight e Volvo Trucks hanno scelto di avviare una partnership che avrà l’obiettivo di velocizzare il lancio di veicoli elettrici pesanti affidati al trasporto in Europa. Il test pilota che consentirà all’obiettivo di divenire realtà partirà con un camion elettrico Volvo FH con massa a pieno carico fino a 60t. Il percorso tra i due terminal di DHL Freight in Svezia di circa 150 km, il tutto al fine di ottenere informazioni fondamentali per la realizzazione e gestione di strutture dedicate ad un processo di ricarica adeguato.

 

DHL e Volvo: la voce delle due aziende è concorde per un futuro eco-sostenibile

Volvo Trucks ha fatto sentire la sua voce attraverso il presidente Roger Alm:

Il settore dei trasporti è in rapido cambiamento ed essere sostenibili è un vantaggio commerciale sempre più essenziale per molti dei nostri clienti. Offriamo soluzioni di trasporto efficienti che favoriscono la transizione verso i carburanti non fossili, come ad esempio l’elettricità. La nostra collaborazione con DHL è ormai di lunga data. La loro enorme competenza logistica a livello globale ci consente di studiare le condizioni per facilitare questo passaggio tecnologico, adattandolo alle esigenze dei clienti e al tipo di attività di trasporto.”

In aggiunta il CEO di DHL Freight Svezia, Robert Zander, ha dichiarato:

Il settore della logistica sta affrontando una sfida epocale, ma al contempo si apre anche una fantastica opportunità: la decarbonizzazione del trasporto merci. La collaborazione con Volvo Trucks aiuterà DHL Freight a esercitare un ruolo ancora più rilevante nella transizione verso le alternative sostenibili, e dimostra ancora una volta il nostro significativo impegno a lungo termine per una strategia di trasporto a impatto climatico zero.”