Dacia Sandero 2020: meno di 10.000 euro per la nuova ibrida

Dacia Sandero 2020 è in dirittura d'arrivo con una nuova dotazione tecnica che dimostra caratteristiche eccellenti a prezzi contenuti.

0
71

Dacia Sandero 2020 è in dirittura d’arrivo con una nuova dotazione tecnica che dimostra caratteristiche eccellenti a prezzi contenuti. Si parla di appena 10.000 euro per mettere le mani sulla nuova versione ibrida low-cost del gruppo Renault. Il debutto è ormai imminente per la nuova generazione che punta il tutto per tutto su prezzi aggressivi e forte attrattiva alle dotazioni di ultima generazione. Ecco cosa avrà da offrire.

 

Dacia Sandero 2020: ecco la nuova ibrida

Tante le novità tecniche per la nuova vettura. L’aggiornamento è stato predisposto per i nuovi motori a tre cilindri che tutti noi conosciamo. Si parte dal dal piccolo 1.0 da 70 CV e 95 Nm di coppia massima fino a giungere alla versione 1.0 da 100 CV e 160 Nm anche con GPL Turbo. Il dCi 1.5, diesel disponibile in versione da 85 CV e 220 Nm, dovrebbe tornare con le medesime specifiche ma ignoriamo l’eventualità di una nuova dotazione per il potente taglio da 115 CV e 260 Nm.

Anche la nuova Dacia Logan 2020 monterà la piattaforma CMF-B al posto della vecchia B0 e dovrebbe debuttare insieme a Sandero 2020

Parlando della ibrida ci si troverà di fronte ad una versione più potente che usa un benzina aspirato da 1.6 litri con 128 CV combinati ad una vettura di classe B. la ibrida costerebbe meno di 10.000 euro con un prezzo di ingresso pari a 9.000 euro particolarmente allettante.

Il passaggio dalla B0 alla CMF-B permetterà di sfruttare appieno i sistemi ADAS obbligatori entro il 2022 per la sicurezza in strada. Come di certo ricorderete, la precedente versione non permetteva di integrare la videocamera frontale e il radar,

Cambia il design grazie alla piattaforma moderna che mostra un salto generazionale importante. Griglia maggiorata, linee in risalto e proiettori diurni a LED sono solo alcun delle sue carte vincenti. Muscolosa ed accattivante si prepara a sbarcare il lunario nell’autunno 2020.