Covid e spostamenti: oggi il coprifuoco slitta alle 24, altre 4 regioni in zona bianca

A partire da questo lunedì altre quattro regioni passano in zona bianca mentre il coprifuoco slitta alle 24 vista la leggera battuta d'arresto del Covid

0
148

Gli ultimi dati parlano ancora di fase calante della curva riguardante il Covid. Questi risultati dunque arrivano a legittimare ulteriormente le disposizioni adoperate fino ad oggi, giornata nella quale ci sono nuovi cambiamenti.

A partire da questo lunedì 7 giugno infatti altre regioni entrano a far parte della tanto agognata zona bianca. Si tratta di Veneto, Liguria, Abruzzo e Umbria, le quali raggiungono dunque Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Si tratta quindi di regioni all’interno delle quali le restrizioni saranno quasi totalmente eliminate. Tuttavia resta intatto l’obbligo di indossare le mascherine così come quello di tenere il distanziamento sociale.

Un’altra regola alla quale ormai tutti si sono abituati subisce poi una variazione, ma questa volta in tutta l’Italia gialla. Stiamo parlando del coprifuoco, il quale slitta dalle 23 alle 24. Saranno dunque vietati tutti gli spostamenti a partire dalla mezzanotte fino alle 5 del mattino, ma solo ed esclusivamente per le regioni attualmente in zona gialla. Per quanto riguarda invece tutte le regioni bianche, non ci saranno limiti negli spostamenti così come per gli orari dei locali pubblici.

Il passaggio in zona bianca delle altre regioni arriverà dal 14 giugno con Lazio, Puglia, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento. Toccherà poi dopo il weekend successivo, ovvero il 21 giugno, anche a Campania, Calabria, Marche, Toscana, Sicilia e Provincia di Bolzano. Per ultima la Valle d’Aosta che passerà in bianco il 28 giugno.