Covid: Draghi annuncia riaperture e novità, cosa cambia dal 26 aprile

In seguito alle ultime analisi e agli ultimi provvedimenti adottati dal Governo, dal prossimo 26 aprile ci saranno molti cambiamenti

0
129

Dopo le ultime settimane trascorse in balia del Covid che è sembrato avere un passo sempre più deciso, sembra che il governo abbia lasciato aperti alcuni spiragli di luce. Questi andranno ad illuminare gli italiani a partire dal prossimo 26 aprile, giorno nel quale torneranno le zone gialle.

Quello che in questo momento è di certo il colore più desiderato dalla popolazione assumerà però gradazioni diverse: sarà data precedenza alle attività all’aperto, alla ristorazione a pranzo e a cena e alle scuole. L’alleggerimento delle restrizioni è avvenuto in anticipo grazie alla netta accelerazione della campagna vaccinale in seguito al calo di contagi nelle ultime quattro settimane.

 

Covid e restrizioni: dal 26 aprile si cambia spartito, ecco le novità

Dal prossimo 26 aprile le porte dei ristoranti si apriranno ma solo per consentire consumazioni ai tavolini all’esterno. Situazione ben diversa per gli studenti che invece potranno tornare all’interno delle scuole di ogni ordine e grado, tranne ovviamente nelle zone rosse. Dal prossimo 26 aprile dunque si ritornerà alle lezioni in presenza mentre nelle zone più a rischio solo fino alla terza media con le superiori che svolgeranno attività al 50% in presenza. Alta la probabilità di un ritorno in presenza anche per gli studenti universitari.

Sempre dal 26 aprile l’attività potrebbe ricominciare anche per teatri, cinema e spettacoli vari ma, come per la ristorazione, solo all’aperto. Gli spettacoli al chiuso potrebbero essere consentiti solo ed esclusivamente introducendo dei limiti di capienza basati sui protocolli anti contagio.

Gli spostamenti saranno consentiti solo tra le regioni gialle, con un pass al vaglio del governo che potrebbe includere gli spostamenti tra regioni di colori diversi.

Saranno consentiti gli sport all’aperto mentre la riapertura di stabilimenti balneari e piscine è prevista a partire dal prossimo 15 maggio. Dal prossimo 1 giugno si riaprono ufficialmente anche le porte delle palestre e potranno ripartire tutte le fiere.