Bosch e Volkswagen insieme per il miglioramento di mappe e sistemi di assistenza

Bosch e Volkswagen si uniscono per migliorare le Mappe rendendole molto più accurate ma anche i sistemi di assistenza durante la guida

0
75

Il mondo delle auto si sta evolvendo a dismisura rispetto al passato, mostrando sempre più le peculiarità riguardanti l’elettronica e gli interni. Ecco quindi che subentra una nuova questione, quella delle mappe, le quali saranno portate al massimo mostrando dei particolari molto più accurati rispetto al passato.

Non sarà solo questo l’aspetto che verrà preso di mira dalle case automobilistiche, ma anche le tecnologie riservate alla guida autonoma. A tal proposito ci sono due aziende che hanno scelto di lavorare in piena sintonia al fine di raccogliere dati in tempo reale dalla strada, con l’obiettivo di migliorare la precisione delle mappe ma anche della guida autonoma. Stiamo parlando di Bosch e Volkswagen, aziende tedesche che sfrutteranno la Golf 8 e tutti i suoi modelli circolanti in Europa al fine di raccogliere dati.

L’applicazione di localizzazione basata su cloud utilizza i dati del traffico del mondo reale rilevati da sensori per creare e aggiornare mappe multilivello in alta risoluzione.”

I dati saranno rilevati mentre le auto in questione saranno su strada, utilizzando dei sensori presenti a bordo i quali saranno in grado di generare delle informazioni riguardanti i punti di riferimento. Tra questi ci saranno cordoli, segnaletica orizzontale, segnali stradali e anche guard rail. I dati saranno successivamente inviati al cloud Bosch mediante il cloud di Volkswagen, tutto in forma anonima. Saranno quindi questi i dati che permetteranno a Bosh di creare un servizio di mappatura stradale.

Più numerosi sono i veicoli che forniscono informazioni ora e in futuro, più ampio e affidabile sarà il database per la guida autonoma e assistita.

Non saranno però solo le Golf 8 a fornire questo servizio visto che ce ne saranno anche altri in futuro. Grazie e quindi a questo servizio di mappatura stradale di Bush, le auto potranno rilevare la loro posizione con una precisione molto più accurata.in tempo reale avverrà un confronto adopera del sistema dell’auto tra le informazioni dei sensori e quella della mappa.

Questo confronto consente alle auto di stabilire con precisione quale sia la propria posizione nella corsia con uno scarto di poche decine di centimetri rispetto alla mappa altamente accurata. Grazie all’utilizzo del radar, la localizzazione funziona in modo affidabile anche in condizioni climatiche avverse, come nebbia, pioggia e neve, che rendono difficile, se non impossibile, la percezione dell’ambiente circostante da parte della videocamera.”