Bollo auto: novità per 700.000 automobilisti

Per quanto concerne il bollo auto vi sono alcune importanti novità che riguardano oltre 700.000 automobilisti in tutta Italia.

0
76

Per quanto concerne il bollo auto vi sono alcune importanti novità che riguardano oltre 700.000 automobilisti in tutta Italia. A quanto pare vi sono dei cambiamenti fondamentali che stavolta tengono conto del sistema di veicoli a noleggio per lungo termine.

 

Bollo auto: nuove disposizioni dopo il Decreto Fiscale 2020

Il decreto fiscale approvato dal parlamento a dicembre obbliga al pagamento della tassa automobilistica non più il proprietario del veicolo, cioè l’impresa di noleggio, bensì l’utilizzatore dello stesso sulla base del contratto annotato, come prevede il Codice della strada. Cosa che ha valore di efficacia immediata già da Gennaio 2020.

Norma che si rivolge a 700.000 veicoli in uso da imprese, privati e pubbliche amministrazioni. Aniasa (l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità) sottolinea che si tratta di una misura:

“in netta controtendenza con i nuovi scenari della mobilità e con gli obiettivi di semplificazione degli adempimenti amministrativi”.

Tra l’altro l’associazione denuncia che:

A distanza di due giorni dalla scadenza, dopo un mese di attesa, è praticamente impossibile procedere al pagamento per le flotte e si è costretti a seguire procedure antiquate, di oltre 30 anni fa’‘.

Aniasa chiede una proroga: ”Viste le perduranti difficoltà di un’attuazione immediata, anche in considerazione dei tempi tecnici di aggiornamento dei software si evidenzia la necessità di una proroga ufficiale per posticipare l’applicazione della disposizione, prevedendo un regime che sani possibili errori nei pagamenti e che fornisca la possibilità di adempiere agli obblighi legislativi”.