Boeing 777: un motore esplode in volo, si apre una nuova indagine

Un nuovo caso di avaria ha riguardato questa volta un motore di uno degli aeromobili di casa Boeing che ora sarà sottoposta all'ennesima indagine

0
138

In casa Boeing non si respira certamente aria di tranquillità. In questo caso il problema riguarderebbe un modello 777 e non un 737 Max, il quale in passato è stato causa di stragi senza precedenti. Durante la giornata di sabato infatti uno degli aeromobili della celebre azienda ha visto uno dei suoi motori prendere improvvisamente fuoco a seguito di uno scoppio.

Il Boeing, appartenente alla United Airlines, è partito sabato da Denver per dirigersi verso le Hawaii subendo lo scoppio poco dopo aver effettuato il decollo. Fortunatamente il tutto si è concluso nel migliore dei modi, con i 231 passeggeri e i 10 membri dell’equipaggio sani e salvi. La situazione non ha visto dunque morti o feriti, ma solo un grande spavento seguito dallo spargimento di detriti lungo le strade e sulle abitazioni degli agglomerati sottostanti. L’atterraggio di emergenza è stato compiuto secondo le norme e senza alcun tipo di problema.

 

Boeing 777: un motore scoppia ma tutto finisce per il meglio, parte l’inchiesta

Il Boeing 777 in questione ha visto esplodere uno dei suoi motori, situazione estremamente rara nel campo dell’aviazione. Fortunatamente gli aerei moderni sono stati progettati per riuscire ad ottemperare a situazioni del genere anche con un solo motore. Sono trapelati inoltre sul web numerosi video sia da parte dei passeggeri che da parte di chi ha osservato la situazione dal basso. Le immagini lasciano capire quanto sia stato grande lo spavento.

Nel frattempo La National Transportation Safety Board e la Federal Aviation Administration hanno dato il via ad un’indagine per capire da dove sia arrivato il guasto. L’incidente lascerà a terra oltre 120 Boeing 777 equipaggiati con i motori Pratt & Whitney 4000-112.