Be Charge: Bologna accoglie 108 colonnine elettriche

Be Charge, società del Gruppo Be Power S.p.A., conta di installare una successione di 108 colonnine da destinare alla ricarica elettrica per i veicoli circolanti nel Comune di Bologna.

0
37

Be Charge, società del Gruppo Be Power S.p.A., conta di installare una successione di 108 colonnine da destinare alla ricarica elettrica per i veicoli circolanti nel Comune di Bologna. Al momento i punti installati sono soltanto 20 di cui 5 operativi e 15 in via di accensione. A questo si aggiungono ulteriori 48 punti di accesso già approvati ed in attesa di essere installati. Per finire, grazie ad una delibera comunale prevista per marzo 2021, sarà autorizzata la posa di altri 40 hotspot elettrici. Scopriamo i dettagli.

 

Be Charge a Bologna

L’intero progetto non ha comportato alcun investimento da parte del Comune. L’iniziativa è partita proprio da Be Power S.p.A. nell’ambito di un piano di sviluppo interno volto ad incentivare il proliferare della cultura green della mobilità su strada. un obiettivo a dir poco ambizioso che prevede un totale di 30.000 colonnine in tutta Italia entro i prossimi 3 o 5 anni. Il tutto alimentato da fonti di energia rinnovabile amica dell’ambiente.

Un investimento che nel complesso costa oltre 150 milioni di euro. I rami del finanziamento sono due: uno da 25 milioni di euro erogati dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI), 8,2 milioni di euro dalla Commissione Europea per il progetto Connecting Europe Facility (CEF) – Transport e fondi da altri investitori.

Si punta alla finalizzazione di infrastrutture a ricarica rapida da 22 KW nelle aree urbane e Hyper Charge da 300 KW in corrente continua su strade a scorrimento extra urbano. La ricarica è semplicissima. Basta usare l’applicazione gratuita per Android ed iOS con il costo che verrà addebitato direttamente su carta di credito associata all’account utente. L’avanzamento si può monitorare tramite app.