Batterie Ultium: gestione wireless con sistema General Motors

General Motors si è sbottonata a proposito di un nuovo concept per la gestione delle batterie wireless. Scopriamo di cosa si tratta.

0
41

General Motors si è sbottonata a proposito di un nuovo concept per la gestione delle batterie wireless che equipaggeranno soluzioni commerciali del calibro del nuovo Hummer Elettrico o la Cadillac Lyriq appena presentata. I tecnici americani hanno sviluppato il cosiddetto (wBMS) in collaborazione con Analog Devices che ha permesso di eliminare il 90% dei cablaggi normalmente individuati nelle componenti. Ecco quale soluzione hanno trovato.

 

Batterie Ultium si gestiscono wireless

La soluzione proposta da GM è all’avanguardia. Si risparmia in peso con una progettazione nettamente semplificata degli schemi di cablaggio per ogni veicolo. Grazie a questa trovata sarà molto più semplice insediare gli aggiornamenti OTA che saranno lanciati dai costruttori e che potranno andare a migliorare ulteriormente la resa e le capacità dei supporti ad accumulo di elettroni. In aggiunta tale tecnologia prevede di semplificare in maniera mirata il riutilizzo delle batterie al termine della loro vita utile sull’auto.

Nel momento in cui le batterie non saranno idonee per le auto potranno essere combinate con altre batterie wireless per creare soluzioni di accumulo innovative senza rivedere nuovamente il sistema di gestione principale. Si tenderà a rendere i supporti più flessibili e quindi adattabili ai diversi veicoli su cui saranno implementate.

Si potranno installare nei SUV così come nei veicoli commerciali passando per le berline ed i pickup. Una novità che dona slancio alla mobilità elettrica con l’obiettivo di finalizzarne la messa in opera entro il 2023.