Batteria auto: ecco gli accorgimenti per proteggerla dal freddo

La Batteria dell'auto subisce la morsa del freddo gelido dell'inverno. Ecco alcuni consigli utili per preservarne lo stato di integrità.

0
83

La Batteria dell’auto subisce la morsa del freddo gelido dell’inverno. Ecco alcuni consigli utili per preservarne lo stato di integrità.

 

Come proteggere la batteria auto dal freddo

La batteria fornisce l’energia elettrica utile al motorino d’avviamento ed ai servizi di bordo a vettura ferma. Durante la marcia, invece, si ricarica tramite l’alternatore. Per questo è di fondamentale importanza mantenere il componente in ottime condizioni. Una batteria scarica non è un dilemma in condizioni di normalità ma in inverno la situazione peggiora in quanto si necessita di più energia per mantenere l’auto a regime termico ideale. Tra l’altro il lubrificante del motore, facendosi più viscoso, necessita di maggiore “spunto” all’avviamento. Allo scaricamento dell’accumulatore, inoltre, partecipa un lungo periodo di inattività che causa la cosiddetta solfatazione delle piastre.

Occorre verificare con accuratezza lo stato di carica della batteria tramite un voltmetro che controlli la tensione in uscita dagli elettrodi. Si collega lo strumento alla batteria a vettura spenta e ferma da alcune ore. Ecco un riferimento di valori:

  • Valore superiore a 12,6V: se il display digitale del voltmetro riporta questa cifra, tutto bene: la batteria è completamente carica
  • Valore compreso fra 12,4V e 12,6V: la batteria è in un buono stato di carica
  • Valore inferiore a 12,4V: è necessaria una ricarica.

Per mantenere la batteria in salute occorre adoperare piccoli accorgimenti. Tra questi, ad esempio, la morsettiera pulita e libera da corrosione, cosa che si ottiene spalmando del grasso di vasellina direttamente sui contatti, o l’utilizzo di un involucro esterno di protezione che evita l’esposizione al freddo intenso.