Autostrade: parte il cashback con rimborsi tramite applicazione ufficiale

Parte ufficialmente la nuova iniziativa che vede un servizio di cashback del pedaggio autostradale con rimborso parziale o totale

0
23

No, non è uno scherzo: da oggi 15 settembre inizia ufficialmente la nuova iniziativa che prevede il servizio di cashback del pedaggio autostradale. Questo permetterà un rimborso totale o parziale del pedaggio per tutti gli utenti che percorrono le autostrade italiane, il tutto per il tempo perso per via dei cantieri presenti sulla rete di Autostrade per l’Italia.

Il servizio sarà aperto per tutti fino al prossimo 31 dicembre 2021, senza tener conto della classe del veicolo o del mezzo di pagamento utilizzato. ASPI sottolinea inoltre che i consorzi e a tutti i loro associati tale servizio sarà reso accessibile in una fase successiva.

Per ottenere il servizio di cashback del pedaggio autostradale bisognerà utilizzare l’applicazione ufficiale Free To X. Questa, disponibile per iOS e per Android, permetterà anche di conoscere lo stato del traffico in tempo reale sulle autostrade. Bisognerà semplicemente registrarsi creando un account, potendo poi ottenere il rimborso per tutti i pagamenti, sia tramite Telepass, sia tramite carte di credito, di debito, contanti o Viacard. Questi ultimi i metodi di pagamento, per completare la richiesta, necessiteranno dell’invio di una fotografia della ricevuta di pagamento ritirata al casello di uscita. I rimborsi andranno ad accumularsi su un borsellino digitale, con gli accrediti che verranno ufficialmente erogati a partire dal prossimo mese di gennaio.

Per supportare gli utenti in questi mesi di sperimentazione di massa, Free To X ha attivato diversi canali dedicati: dal sito internet www.freeto-x.it, al servizio di customer care disponibile nella sezione Assistenza dell’app Free To X, attivo con operatore dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 19:00, e il sabato dalle 8:00 alle 14:00. Per il contatto diretto con assistenti per l’utilizzo dell’applicazione, è disponibile il numero verde: 800. 93.2000.”