Auto: quale comprare a seconda delle nostre esigenze? Alcuni consigli

Non è semplice scegliere una nuova auto o un usato. Bisogna trovare sempre il migliore compromesso tra usabilità, costi e dimensioni a seconda dei casi. Segui i consigli.

0
47

Non è semplice scegliere una nuova auto o un usato. Bisogna trovare sempre il migliore compromesso tra usabilità, costi e dimensioni a seconda dei casi. Il passo è importante ed è necessario valutare con attenzione. Cerchiamo di dare qualche consiglio utile.

 

Tipo di auto

La prima cosa da chiedersi è: “Di che tipo di auto ho bisogno?“. Sono due i punti chiave su cui soffermarsi:

  • budget
  • utilizzo

Ovviamente il primo è fortemente discriminante. Tanti più soldi possiamo spendere tanto più ampia sarà la platea di scelta. Il secondo punto è molto più oggettivo. Inutile prendere un fuoristrada full optional per girare notte e giorno in autostrada. Viceversa, non ha senso prendere una Bugatti per un giro sullo sterrato. Importante, inoltre, la dimensione del veicolo in considerazione della possibilità di incontrare non poche difficoltà in città con auto di una certa grandezza.

 

Auto usata o nuova

Difficile fidarsi dei rivenditori. Pregi e difetti di una vettura specifica non vengono indicati (specie i secondi). Meglio informarsi online sui forum di chi ha già posseduto l’auto dei vostri sogni. Alcune difficoltà tecniche e dati errati vengono fuori soltanto dopo un po di tempo. Meglio informarsi bene prima di prendere una decisione. obbligatorio controllare chilometri, tagliandi, revisioni, manutenzione ordinaria e straordinaria ed eventuali problemi con un controllo dal meccanico di fiducia.

Per le auto nuove, invece, bisogna fare attenzione al prezzo di origine e degli allestimenti. Eventuali optional o configurazioni particolari ritoccano parecchio il prezzo. si pensi alle aggiunte per ADAS di livello avanzato, infotainment, impianti audio, navigatori, sensori di parcheggio e video camere e tutto il resto. Scegliere cose in più significa pagare di più.

 

Caratteristiche

Le caratteristiche sono importanti ed in particolare:

  • Motore
  • Formule di acquisto

Per il primo c’è ampia scelta ma bisogna ragionarci su. Benzina e Diesel sono facilmente reperibili ma impongono costi elevati suscettibili a continue variazioni. Inquinano parecchio e per questo associazioni e Governi stanno spingendo per il veto assoluto.

Le soluzioni Metano e GPL sono comode, inquinano poco ma hanno lo svantaggio di richiedere la revisione delle bombole ed un rifornimento supervisionato da un tecnico alla colonnina. Niente pieno di notte o a chiusura dell’attività.

Queste ultime soluzioni si possono combinare con il sistema a benzina realizzando un giusto connubio tra usabilità e costi. I sistemi ibridi di tipo benzina – GPL o benzina – metano sono ottimi per chi usa sporadicamente l’auto o vuole fare tanti chilometri con una spesa modica.

Ultimi arrivati sul mercato le soluzioni ibride ed elettriche nelle loro varie configurazioni. Le prime forniscono una parte elettrica ed una endotermica. Ottime se si vuole accedere in tutta tranquillità alle ZTL senza aumentare lo smog. Nessun problema di rifornimento e massima resa ambientale ed economica. Le EV, invece, promettono zero emissioni ma la carenza di colonnine di ricarica non garantisce (nella maggior parte dei casi) un vantaggio sui tempi di ricarica e la percorrenza con singolo pieno di elettroni.