Auto in leasing: che succede se l’autista è in stato di ebbrezza

Vi siete mai chiesti cosa potrebbe succedera ad un guidatore scoperto in stato di ebbrezza nell'ipotesi di auto in leasing?

0
85

Vi siete mai chiesti cosa potrebbe succedere ad un guidatore scoperto in stato di ebbrezza nell’ipotesi di auto in leasing? Si parte dal presupposto che guidare con il tasso alcolemico al di sopra della norma è vietato. Il reato non passa impunito dalla Legge e si corrisponde a comportamento pericoloso sia per la persona dietro al volante che per gli altri utenti della strada. Ecco cosa succede nel caso di auto in leasing.

 

Auto in leasing e tasso alcolemico: conseguenze del comportamento scorretto

In dosi elevati l’alcol è indubbiamente pericoloso ed è stato classificato come una delle cause prima degli incidenti stradali. Per quanto riguarda le multe e la confisca del veicolo vale sempre la regola del limite alcolico tollerabile fino a Per quanto riguarda le multe e la confisca del veicolo.

Con queste informazioni alla mano deduciamo i dati sulle multe da 544 euro se il tasso alcolemico è superiore a 0.5 e inferiore a 0.8 g per litro, con sospensione da 3 a 6 mesi della patente. Tra 0.8 e 1.5 grammi per litro di sangue, allora la multa è di 800 euro con arresto e sospensione della patente da sei mesi a un anno. Per tasso superiore a 1.5 grammi per litro arresto da sei mesi a un anno, 1500 euro di multa e sospensione della patente da uno a due anni. Si rischia anche la confisca dell’auto. Nel caso di auto in leasing non esiste tale presupposto di colpa il tempo di sospensione della patente viene raddoppiato.

Se l’autista in stato di ebbrezza provoca un incidente, allora le sanzioni raddoppiano e viene disposto il fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni, sempre solo se l’auto non appartiene a una persona estranea al fatto o se non si tratta di un mezzo in leasing. Gli organi di Polizia stradale hanno la facoltà di effettuare l’accertamento con strumenti e procedure determinati dal regolamento.