Auto: elettrico contro idrogeno, svantaggi e vantaggi

Meglio scegliere una auto elettrica o una ad idrogeno: In questo articolo esamineremo pregi e difetti di entrambi i tipo di motorizzazione. Ecco le novità per il segmento dell'automotive eco sostenibile di nuova generazione..

0
49

Meglio scegliere una auto elettrica o una ad idrogeno. In questo articolo esamineremo pregi e difetti di entrambi i tipo di motorizzazione. Ecco le novità per il segmento dell’automotive eco sostenibile di nuova generazione.

 

Auto elettrica o idrogeno: costi di gestione ed acquisto

Il primo aspetta da prendere in considerazione riguarda i costi di gestione. Un’auto elettrica costa quasi sempre meno rispetto ad una vettura tradizionale sia in fase di primo acquisto che di manutenzione. Grazie al propulsore elettrico il risparmio annuo garantito ammonta a cifre tra 400 e 600 euro per l’energia e tra 200 e 400 euro per la manutenzione. Lo stesso risparmio che si ottiene per i consumi per la percorrenza di tratti standard di 100 Km. Sono necessari dai 9 ai 12 euro con un’auto a idrogeno e dai 2 ai 7 euro con una vettura elettrica.

Per quanto riguarda le tempistiche di ricarica i sistemi ad idrogeno sono da preferire in quanto nell’ordine dei 4 o 5 minuti massimi di rifornimento. Cresce anche l’autonomia ma gli svantaggi sono in termini di costi di acquisto al momento troppo elevati.

 

Efficienza ed emissioni

In quanto ad efficienza ed emissioni viene tenuto in considerazione anche l’aspetto dell’ecosostenibilità di entrambe le soluzioni. La produzione dell’energia per l’auto elettrica non sempre arriva da fonti rinnovabili. Produce meno inquinamento rispetto ad un motore termico solo superati i 100.000 Km. Dato che cambierà nei prossimi anni a fronti di nuovi tipi di energia di produzione.

L’efficienza globale del’idrogeno ammonta al 25-35% contro il 70-80% di un’auto elettrica. Il motivo sta nel 45% di perdite dovute alla produzione dell’idrogeno attraverso l’elettrolisi: dell’energia che resta, un altro 55% se ne va nella trasformazione dell’idrogeno in elettricità. Per le auto a batteria, invece, la perdita è del solo 8% durante il trasporto dalla fonte alle celle con un altro 18% speso nella sua conversione per poter essere utilizzata dal motore.