Auto elettriche: Politecnico di Milano vota la fiducia al mercato eco sostenibile

Il Politecnico di Milano vota la fiducia al mercato eco sostenibile per quel che concerne la riduzione delle emissioni derivanti dall'uso delle auto elettriche al posto delle motorizzazioni endotermiche Diesel e Benzina. Si offrono delle rassicuranti stime di crescita che avvantaggiano la mobilità green ed il proliferare delle infrastrutture di ricarica. Ecco la situazione.

0
69

Il Politecnico di Milano vota la fiducia al mercato eco sostenibile per quel che concerne la riduzione delle emissioni derivanti dall’uso delle auto elettriche al posto delle motorizzazioni endotermiche Diesel e Benzina. Si offrono delle rassicuranti stime di crescita che avvantaggiano la mobilità green ed il proliferare delle infrastrutture di ricarica. Ecco la situazione.

 

Auto elettriche: saranno il futuro della mobilità, addio Diesel e Benzina

In Italia ci sono sempre più auto elettriche. L’analisi condotta nel contesto della Smart Mobility Report 2019 ha dimostrato come la mobilità intelligente stia diventando più accessibile. Si pongono le basi essenziali per il futuro eco sostenibile dei trasporti.

Nonostante il mercato italiano sia di nicchia le cose stanno cambiando in meglio. Il numero di immatricolazioni continua a registrare dati positivi rispetto ai primi 7 mesi del 2019. L’indice segna un +113% con 6.000 unità cui si aggiungono una gamma di modelli elettrificati sempre più ampia. Il mercato si sta differenziando generando una serrata concorrenza tra i grandi colossi dell’automotive. Il range di prezzo si amplia al punto da considerare il prossimo 2030 come l’anno della vera svolta. Entro tale tempistica potremmo avere in circolazione dai 2,5 ai 7 milioni di veicoli elettrificati in base alle diverse condizioni che possono caratterizzare lo sviluppo.

I servizi che trainano il mercato green sono soprattutto quelli correlati al car ed allo scooter sharing con numeri che parlano di circa 6.500 vetture elettriche utilizzate per una quota del 12%. Ancora meglio i motocicli elettrici che sfoderano un 90% del parco circolante totale con 2.020 e-scooter su 2.240. Ottimo anche il bike sharing che conta più di 35.800 unità sparse nelle più grandi città italiane.