Auto elettriche: invasione di mercato ed esuberi di massa per i lavoratori

Secondo gli analisi il settore delle auto elettriche invaderà il mercato causando ondate di esuberi per migliaia di lavoratori in tutto il mondo. Lo scenario descritto dagli studiosi è veramente drammatico. Diventerà tale a partire dal prossimo 2020, con conseguenze a dir poco negative.

0
86

Secondo gli analisi il settore delle auto elettriche invaderà il mercato causando ondate di esuberi per migliaia di lavoratori in tutto il mondo. Lo scenario descritto dagli studiosi è veramente drammatico. Diventerà tale a partire dal prossimo 2020, con conseguenze a dir poco negative.

 

Esuberi causati dalle auto elettriche: il mercato che cambia sfavorisce i lavoratori di tutto il mondo

A partire dal nuovo anno il trend delle auto elettriche diventerà più marcato fino ad assestarsi a livelli regolari entro il prossimo decennio. Il mercato sarà invaso da veicoli a batteria pronti a soppiantare le soluzioni termiche che, ad oggi, regalano soddisfazione a lavoratori di tutto il mondo. Secondo le stime la situazione in chiave impiego potrebbe precipitare a fronte di un poco confortante previsione lavorativa.

Un articolo pubblicato sul sito Detroit News fa notare come le auto elettriche non hanno molte delle componenti delle auto tradizionali: trasmissioni a più velocità, iniettori e serbatoi di carburante, sistemi di scarico, radiatori, eccetera, solo per citare qualcuno dei pezzi che con le auto elettriche scomparirà.

Un tradizionale motore necessita di supervisione specialistica e di personale formato all’assemblaggio di migliaia di parti con centinaia di componenti. Per sua natura, difatti, il motore elettrico concentra l’azione sulla batteria e può essere impostato facilmente in fabbrica senza l’ausilio di personale aggiuntivo. Come riportato da Sam Abuelsamid, analista di Navigant Research, il cambiamento nei posti di lavoro nel settore automobilistico e in generale in quello manifatturiero sarà epocale dato che la maggior parte di tutti quei piccoli componenti di cui c’è bisogno per assemblare un motore tradizionale e per realizzare un’auto con motore a benzina sostanzialmente scomparirà.

Proprio a ragione di tali affermazioni si sono mossi i sindacati dei lavoratori americani della United Auto Workers, entrati in stato di ansia dopo il consiglio di un impiego futuro che preveda un’opera di ottimizzazione esclusiva per la costruzione di nuove componenti elettriche.