Auto elettriche: entro fine anno arriveranno altri 20 milioni di euro di incentivi

Gli ordini dei Ministeri in merito allo sbocco degli incentivi per auto elettriche puntano su nuovi finanziamenti a fondo perduto per il rilancio del mercato automotive in chiave green.

0
54

Gli ordini dei Ministeri in merito allo sbocco degli incentivi per auto elettriche puntano su nuovi finanziamenti a fondo perduto per il rilancio del mercato automotive in chiave green. L’esigenza di tornare in strada in maniera eco sostenibile è necessaria anche in chiave rilancio per un segmento che sta subendo una pesante ed opprimente contrazione dopo gli ultimi dati allarmanti.

Di recente i fondi degli ecobonus si sono esauriti così come previsto per il piano strategico di copertura in attivo per questa prima metà dell’anno. I nuovi fondi, peraltro già stanziati, sarebbero dovuti arrivare in Luglio così come anticipato. Il ministero competente era stato allertato ed infatti nel corso di queste ore – con oltre 10 giorni di anticipo – è arrivata notizia sulla disponibilità di ulteriori 20 milioni di euro. Ecco i dettagli sul nuovo piano di rilancio del settore auto.

 

Settore auto in crisi: si punta all’elettrico con i nuovi incentivi in arrivo

Giorno 17 Giugno il Ministero dello Sviluppo Economico ha dichiarato aperta la seconda fase di prenotazione per i veicoli di classe M1, elettrici o ibridi plug-in, grazie ai nuovi fondi previsti. A partire dalle ore 12 del 18 giugno 2020 i fondi si sono sbloccati diventando disponibili al pubblico con una disponibilità garantita che rimarrà tale fino al 31 dicembre 2020 salvo ulteriori e diverse indicazioni successive.

Nel caso in cui i fondi dovessero rendersi insufficienti nel tempo stabilito il Governo valuterà eventualmente un possibile incremento tecnico della somma così stanziata. A conti fatti, infatti, pare plausibile che una cifra simile non possa bastare per colmare una domanda che potrebbe preannunciarsi elevata, così come dimostrato da numerosi commenti intercettabili alla fonte della notizia.