Auto elettriche: arrivano le batterie da 2 milioni di chilometri

CAT ha pensato ad una nuova soluzione per gli accumulatori delle auto elettriche. Il nuovo formato può garantire un milione di miglia di autonomia.

0
50

Quando si parla di auto elettriche è impossibile non menzionare le batterie. Queste ultime rappresentano la componente fondamentale dei veicoli e principale collo di bottiglia per gli automobilisti che cercano di scoprire nuove soluzioni per massimizzare autonomia e consumi. Spesso si discute della durata nel tempo che normalmente si limita ad una decina di anni. Tempistica che certamente non è idonea a garantire milioni di chilometri.

Il degrado delle batterie sopraggiunge in tempi relativamente brevi con i produttori che offrono in media una garanzia di 8 anni prima che la resa scenda al di sotto del 70%. I costi per la sostituzione postuma ai termini di garanzia possono addirittura superare il costo dell’auto stessa.

CATL, azienda specializzata nello sviluppo di batterie, ha pensato ad una nuova soluzione per gli accumulatori. Nel nuovo formato sarebbero in grado di garantire un milione di miglia di autonomia.

 

Batteria per auto elettrica ad elevata durata: la proposta CATL

Zeng Yuqun, presidente di CATL, ha evidenziato che sono pronti a realizzare accumulatori in grado di durare per circa 16 anni e alimentare un veicolo elettrico per ben 1,24 milioni di miglia (circa 2 milioni di Km). Sarà disponibile a partire da questo momento per tutti i clienti facenti richiesta. La società garantisce il prodotto per 16 anni con copertura quasi totale rispetto alla vita del veicolo.

Elon Musk ha più volte anticipato che qualcosa di importante sarà annunciato durante il Battery Day rimandato a più riprese causa pandemia. Queste soluzioni dovrebbero offrire un costo minore rispetto alle soluzioni attuali ed abbassare teoricamente i prezzi di produzione dei veicoli rispetto agli standard attuali.

Questi nuovi accumulatori dovrebbero inizialmente essere disponibili solamente per le Tesla costruite in Cina per poi poter essere installati anche sui modelli assemblati in altri Paesi. Ne sapremo di più nel corso dell’attesissimo evento.