Auto elettrica: cosa succede in caso di urto con auto a motore termico?

Cosa potrebbe succedere in caso di incidente tra auto a motore elettrico e vetture con motore termico tradizionale? Scopriamolo insieme in questa interessante analisi tecnica.

0
49

Cosa potrebbe succedere in caso di incidente tra auto a motore elettrico e vetture con motore termico tradizionale? Scopriamolo insieme in questa interessante analisi tecnica.

 

Auto elettrica contro motore tradizionale: cosa accade in caso di collisione?

Per le auto elettriche l’argomento non è solo incentrato sulla convenienza dei sistemi green mobility che avvantaggiano ambiente e portafogli sul piano dei costi di rifornimento. L’attenzione si sposta anche in direzione della sicurezza con una nuova analisi che prende in considerazione gli effetti di un potenziale impatto tra veicolo EV e auto tradizionale.

Il dubbio si alimenta sulla base dei dati tecnici di riferimento per i due tipo di vettura. Il peso di una vettura a batteria è maggiore rispetto a quello di un’auto tradizionale per via della presenza delle ingombranti celle elettroniche. In caso di ipotetico incidente, quindi, è facile aspettarsi un esito aggravante per quanto riguarda le auto diesel o a benzina.

Il motivo di tale considerazione si basa sulla fisica. La legge fisica dice che se due corpi che avanzano alla medesima velocità si scontrano, quello con la massa minore riporterà i danni maggiori. Questo perché, secondo il terzo principio della dinamica, durante l’interazione tra due corpi l’elemento che resta costante è la somma dei prodotti massa per velocità. NE consegue che avrà la peggio il veicolo con peso minore. In questo caso quello a benzina o diesel.

Simon Edmonds, tecnico dell’Euro NCAP, l’organismo preposto alla verifica del livello di sicurezza su ogni nuova auto, riferisce:

“L’Euro NCAP, ad oggi, non ha mai svolto un test di questo genere. Il peso è sicuramente un elemento che incide notevolmente nella dinamica di un urto. Ma questo vale anche per i SUV, il discorso è il medesimo. Ciò che è interessante però riguardo le elettriche, è che l’assenza del motore nella parte anteriore permette di sviluppare zone a deformazione controllata più efficaci che, in caso di urto, possono assicurare un maggiore livello di sicurezza. Detto questo, dal prossimo anno l’Euro NCAP introdurrà un nuovo tipo di test denominato MPDB, acronimo di Mobile Progressive Deformable Barrier che servendosi di un ostacolo mobile del peso di 1.400 kg, simulerà proprio gli urti tra vetture in movimento”.

Sulla base di questa constatazione è bene considerare il fatto che sia le auto elettriche che quelle a combustibile sono sicure su tutta la linea indipendente dal tipo di alimentazione scelto.