Auto ed immatricolazioni: drastico crollo ad Aprile

Nel mese di Aprile il numero di immatricolazioni auto ha subito un importante tracollo rispetto al periodo precedente. Si comprano meno veicoli.

0
50

Nel mese di Aprile il numero di immatricolazioni auto ha subito un importante tracollo rispetto al periodo precedente. Si comprano meno veicoli. A comunicarlo è ACEA dopo l’ultimo rapporto che ha registrato un crollo del 98% per quel che riguarda l’andamento complessivo del mercato Europeo. Ecco i dettagli.

 

ACEA annuncia: mercato auto in crisi ad Aprile, addio immatricolazioni

Gli effetti del lockdown si sono fatti sentire anche nel contesto del merchandising dei veicoli. Quello di Aprile è stato il mese meno proficuo della storia con un calo netto delle vendite al dettaglio dei veicoli. Secondo l’Associazione europea dei costruttori si è assistito ad una contrazione del 76,3% o del 78,3% (compresi EFTA e Regno Unito). Trattasi del mese peggiore dall’inizio della pandemia.

I peggiori effetti si sono riscontrati nei mercati soggetti alle restrizioni più astringenti con Spagna al -96.5% e Germania al -61.1% secondo gli ultimi dati. In Svezia, invece, dove le misure di contenimento sono state più blande, il mercato è sceso del 37,5%. Il calo complessivo in riferimento al primo quadrimestre è stato complessivamente del 38,5% o del 39,1% (compresi EFTA e Regno Unito).

Il dato peggiore viene registrato da FCA, il che non stupisce considerando che il mercato di punta è proprio l’Italia. In ogni caso ogni Paese, chi più chi meno, è stato duramente colpito dalla recessione sanitaria. Si richiedono urgenti interventi di contenimento e sovvenzioni dei Governi per far fronte ad un disastro economico senza precedenti.