Auto: bonus fino a 10.000 Euro ed altri vantaggi in questi Comuni

Alcuni Comuni Italiani hanno sbloccato una serie di interessanti incentivi per le auto e le spese da sostenere per le tasse ad essere correlate.

0
19

Alcuni Comuni Italiani hanno sbloccato una serie di interessanti incentivi per le auto e le spese da sostenere per le tasse ad essere correlate. Si possono ottenere ritorni economico per un monte massimo di 10.000 euro a fronte di residui che possono passare da un minimo di 1.750 euro fino a 10.750 euro da poter sommare eventualmente ad altri buoni presenti a livello locale per concessione di Regioni e Stato. La disponibilità non è illimitati e pertanto consigliamo di prendere visione di quelle che sono le seguenti condizioni imposte.

 

Incentivi Auto: dove e come ottenerli

L’Emilia Romagna, per esempio, prevede bollo gratis per ibride fino ad un onere massimo di 191 euro per ben 3 anni. Richiesta che deve essere effettuata in fase di prima immatricolazione per auto con alimentazione benzina-elettrico, benzina-idrogeno, gasolio-elettrico, metano-elettrico o gpl-elettrico. A Milano si registrano gli incentivi maggiori equiparabili a quelli presenti in questa lista:

  • per le auto a benzina Euro 6, contributo pari al 50% del costo totale, massimo 4.000 euro, obbligo di rottamazione;
  • auto Gpl o benzina/Gpl e metano o benzina/metano, contributo pari al 50% del costo totale, massimo 5.000 euro, obbligo di rottamazione;
  • per le auto ibride, contributo pari al 60% del costo totale, massimo 6.000 euro, obbligo di rottamazione;
  • auto elettriche, contributo pari al 60% del costo totale con obbligo di rottamazione, importo massimo del contributo 9.600 euro.

A L’Aquila si può richiedere un contributo a fondo perduto pari al 30% del costo totale del veicolo elettrico per un massimo di 8000 Euro indirizzati ai detentori di Partita IVA e 4.000 Euro per i privati cittadini. In questo caso specifico, ad ogni modo, non è previsto il cumulo con bonus provenienti da altri soggetti pubblici.