Audi trasforma vecchia batteria di laptop in power bank

L'idea della tedesca Audi è quella di trasformare vecchie batterie di computer portatili in power bank

0
48

L’idea della tedesca Audi è quella di trasformare vecchie batterie di computer portatili in power bank da utilizzare quali accumulatori di energia nel contesto del progetto di Numam. Il mondo della tecnologia, di fatto, sta puntando il tutto per tutto sull’elettrico con necessità di smaltire e poi riciclare tonnellate di scarti. Le batterie rappresentano un elemento critico della catena tecnologica ed è importante sfruttarle al massimo prima di arrivare al fine vita. Ecco l’idea del costruttore.

 

Audi: da vecchie batterie e power bank funzionali

Tra quelli che sono i tanti progetti per il riciclo intelligente delle batterie quello di Audi Motors sembra avere tutte le carte in regola. La start-up Numan propone il progetto pilota tramite Audi Environmental Foundation.

L’idea che ha avuto Prodip Chatterjee – fondatore di Numan – permetterebbe di recuperare tantissime batterie da laptop da destinare ad uso power bank. Non tradizionali accumulatori di energia ma soluzioni in grado di sostenere il fabbisogno energetico di milioni di persone che vivono in aree in cui l’approvvigionamento elettrico risulta difficoltoso causa difficoltà territoriali e logistiche.

La capacità di ogni unità è di circa 1 kilowattora con la ricarica che avviene tramite un array accuratamente predisposto di pannelli solari. In tal senso il rendimento sarebbe massimo per una spesa praticamente azzerata. Si potrà così offrire energia a commercianti e famiglie per una soluzione a bassissimo costo.

Sino a questo momento sono state finalizzate 25 unità con componenti provenienti da circa 1000 PC Portatili. Su larga scala il progetto potrebbe funzionare visto l’ammontare delle batterie dismesse ogni anno in tutto il mondo. Ulteriori dettagli alla Fonte.