Audi: ecco altri segreti della RS Q e-tron destinata alla Dakar 2022

Audi si prepara ad affrontare la prossima Dakar 2022 con il suo prototipo, ecco alcune info riguardo la nuova RS Q e-tron

0
78

Audi ha intenzione di partecipare alla Dakar 2022, la quale partirà il prossimo 2 gennaio 2022. La celebre casa tedesca ha ufficializzato già qualche mese fa il suo prototipo elettrico con Range extender. 

La nuova RS Q e-tron riuscirà a sorprendere per tanti aspetti, anche se non arrivano in alcun modo anticipato dettagli importanti. A bordo ci saranno tre motori elettrici che derivano dalla monoposto Audi e-tron FE07. Il Range estender avrà quattro cilindri turbo con iniezione diretta. La potenza massima erogata sarà di 680 cavalli, con una batteria presente da circa 50 kWh.

“La cellula abitacolo e la struttura portante di Audi RS Q e-tron sono costituite da un telaio a traliccio in tubi che, per regolamento, deve essere in metallo. Audi ha optato per l’acciaio altoresistenziale formato a caldo, di derivazione aerospaziale, “legato” con elementi al cromo, molibdeno e vanadio (CrMoV). Il telaio tubolare così ottenuto, conforme alle geometrie stabilite per regolamento, soddisfa le prove statiche di compressione e impatto per la categoria T1. Audi protegge i propri equipaggi mediante pannelli in CFRP, carbonio misto a poliuretano termoplastico, inseriti negli interstizi del telaio stesso e integrati in molteplici punti dallo Zylon: un polimero termoindurente che impedisce la penetrazione di oggetti appuntiti e taglienti e, al tempo stesso, scherma pilota e navigatore dal sistema ad alta tensione. I sedili di Audi RS Q e-tron sono realizzati anch’essi in CFRP e s’ispirano alle sedute utilizzate nel DTM e nell’endurance.”