Aston Martin DBX: ecco il super SUV iper tecnologico

Aston Martin DBX è il nuovo SUV potente, compatto e super tecnologico della casa madre inglese..Il primo di una lunga serie.

0
51

Aston Martin DBX è il nuovo SUV potente, compatto e super tecnologico della casa madre inglese. Il primo di una lunga serie. Sportivo, capiente e comodo. Ha un’anima da vero insider del settore che riscrive il concetto di mobilità. La sua scheda tecnica è impressionante e coniuga lusso e potenza a tecnologia 360 gradi. Scopriamolo in anteprima.

 

Aston Martin DBX: c’è molto da dire sul nuovo SUV

Ben 2.245 chilogrammi di peso e con un bagagliaio da 632 litri a divanetto abbattuto. Si tratta senz’altro di un SUV. Ma è anche sportivo ed attento all’ambiente grazie ad una motorizzazione che esprime 1.400 Nm di coppia tramite batteria a 48V. Adatto sia in strada che off-road misura 5.030 mm lunghezza x 2.000 mm larghezza x 1.680 mm altezza che si può variare tra 45 e 50mm a seconda delle condizioni di guida e del terreno. Completano la dotazione di base i dischi da 410 mm con pinze a sei pistoncini (390 mm sul posteriore) e i cerchi da 22″

In esterna non manca nemmeno i pacchetto di luci diurne a LED che integrano un condotto aerodinamico che incanala l’aria verso i passaruota anteriori e alla sezione laterale, assolvendo anche alla funzione di raffreddamento dei freni. Sotto il cofano il V8 4.0, un biturbo da 550 CV e 700 Nm di coppia spinge la vettura con un sound inimitabile del motore. Per far fronte ad una diminuzione dei consumi la tecnologia interviene disattivando dei cilindri.

Da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e e 291 km/h di velocità massima sviscerati da un nove rapporti automatico con convertitore di coppia e trazione integrale con differenziale centrale e differenziale posteriore a slittamento limitato a controllo elettronico. La dinamica di guida viene gestita in modalità Terrain e Terrain+ grazie al sistema di vettorizzazione Torque.

Non manca la parte tecnologica degli ADAS con caratteristiche di serie che offrono: Cruise Control Adattivo, avviso anti-collisione, monitoraggio e mantenimento corsia (con centramento automatico), monitoraggio del traffico in retromarcia, monitoraggio angolo cieco e riconoscimento dei segnali stradali.

L’infotainment è rappresentato da un display da 12.3 pollici insieme ad un altro schermo da 10.25 pollici dove l’automobilista vede le immagini provenienti dalle videocamera a 360° e visualizza il sistema di bordo Apple CarPlay in modalità cablata. Presente anche l’illuminazione ambientale personalizzabile e tutta una serie di optional, dal Pet Package che include una piccola doccia per lavare il cane ai classici del mondo auto: interni personalizzabili, sedili ventilati (anche per il posteriore), parcheggio automatico, gancio traino (2.700 kg di capacità di rimorchio) e altro ancora.

Il pacchetto 1913 celebrativo della nascita del brand include badge e placche con il numero progressivo e si correla da un libro dirmato dal CEO e dal Chief Creative Officer (Marek Reichman) e dall’invito al party in uno degli hotel Waldorf Astoria con un membro del team esecutivo. Tutti i 500 modelli saranno personalmente ispezionati da Andy Palmer.

Il prezzo è alto con la richiesta di 193.500 euro in Italia e disponibilità fissata per il secondo trimestre 2020.