Assicurazione Auto: possono intestarla ad un’altra persona?

Posso intestare la mia assicurazione auto ad un'altra persona? Scopriamo insieme che cosa c'è da sapere per rispondere a questa domanda.

0
75
Ivass assicurazione auto

Posso intestare la mia assicurazione auto ad un’altra persona? Scopriamo insieme che cosa c’è da sapere per rispondere a questa domanda.

 

Intestare assicurazione auto ad un’altra persona: cosa devi sapere

Acquistare un’auto comporta delle responsabilità. Molti pensano che intestando la RC Auto ad un’altra persona si possa risparmiare pareccho. Si può fare? Partiamo dicendo che lo scopo dell’assicurazione è quello di proteggere l’assicurato dal rischio che si verifichi un evento a lui sfavorevole. Nell’assicurazione della responsabilità civile, invece, l’assicuratore si obbliga nei limiti di una somma determinata (cosiddetto massimale) a tenere indenne l’assicurato di quanto questi deve pagare a terzi a titolo di risarcimento danni. Esistono quindi due tipi di assicurazione: contro danni e da responsabilità civile. La prima protegge dai danni che può subire l’assicurato (vittima). La seconda, invece, fa riferimento alla protezione per condotta illecita dell’assicurato.

La polizza Rc auto (acronimo di responsabilità civile auto) è quel contratto assicurativo stipulato con la compagnia di assicurazione che copre i danni involontariamente causati agli altri quando usate l’auto. In caso di danni l’assicurazione pagherà al posto nostro rivalendosi sul danneggiante.

La Legge NON VIETA la possibilità di intestare l’assicurazione a terza parte esterna al contraente del veicolo. Ciò evita costi eccessivi (specie per i neopatentati) sia che si risieda nella stessa regione che in una diversa.

Un altro modo per risparmiare è la Legge Bersani che consente di ereditare una classe di merito più vantaggiosa da un membro assicurato del nucleo familiare. Il vantaggio è chiaro specialmente per i neopatentati, che possono evitare di partire dalla quattordicesima classe e, invece, beneficiare della stessa classe di un genitore o di un fratello.