Apple CarPlay: BMW ritratta sull’abbonamento annuale

BMW ritratta la sua posizione in merito alla concessione dell'abbonamento annuale per Apple CarPlay. Ci sono casi in cui si dovrà pagare.

0
51

BMW ritratta la sua posizione in merito alla concessione dell’abbonamento annuale per Apple CarPlay. Ci sono casi in cui si dovrà pagare. Le autorevoli riviste Autocar e Autoblog riportano che l’ufficio stampa della casa costruttrice tedesca ha confermato che l’abbonamento per CarPlay verrà eliminato.

In particolare, coloro che adottano l’ultima versione delle unità di infotainment ConnectedDrive potranno usufruire del servizio completamente gratis. Gli altri, invece, dovranno pagare una quota di ingresso una tantum così come era in precedenza. Ambedue le riviste dicono che l’annuncio arriverà a breve ma per il momento non ci sono state conferma da parte della diretta interessata.

 

BMW: perché l’abbonamento ad Apple CarPlay verrà eliminato?

Il costruttore di auto dice che il suo desiderio è quello di “fornire ai suoi clienti l’esperienza di possesso migliore possibile”, il che si può interpretare con accese critiche che hanno costretto la casa madre a fare dietro front sulla questione. Ciò che prima era un abbonamento incluso diventa nuovamente un optional che fa lievitare il prezzo per chi intende avere un infotainment moderno e completo in auto.

Chi acquista un’auto usata, ad esempio, dovrà mettere in conto il fatto di dover sbloccare l’abbonamento a proprie spese. Una strategia di mercato che sta facendo molto discutere. Voi che cosa ne pensate al riguardo? Spazio a tutti i vostri commenti.