Aereo: divieto di trasporto per MacBook Pro

Alcune compagnie aeree stanno vietando l'uso ed il trasporto dei MacBook Pro a bordo dei propri aerei. Ecco chi ha imposto il blocco alla libera circolazione dei dispositivi in aereo.

0
87

Alcune compagnie aeree stanno vietando l’uso ed il trasporto dei MacBook Pro a bordo dei propri aerei. Ecco chi ha imposto il blocco alla libera circolazione dei dispositivi in aereo.

 

MacBook Pro vietati in aereo: ecco le compagnie che ne bloccano il trasporto

Inizialmente si era previsto il blocco MacBook Pro per un numero limtato di compagnie di trasporto passeggeri in aereo. Oggi il numero di società predisposte al libero veto dei dispositivi aumenta dopo le rilevate incongruenze dei device agli standard di sicurezza. Nello specifico si citano le seguenti aziende.

  • TUI, Thomas Cook, Air TransatAir Italy, Singapore Airlines

Queste appartengono alle categorie di aziende made in USA facenti capo anche a Qantas. La compagnia tedesca, quella britannica, quella canadese, quella italiana e quella di Singapore hanno optato per il medesimo trattamento vietando il trasporto del dispositivo sia nel bagaglio a mano sia nella stiva.

  • Virgin Austraalia, Etihad

Queste, invece, ne vietano il trasporto esclusivamente in stiva a prescindere dalle dimensioni e dal modello. Ne consentono comunque l’uso a bordo delle cabine aereo.

Anche Thai Airways vieta di trasportare a bordo o in stiva I MacBook Pro richiamati, ma specifica che se la riparazione è stata già effettuata il divieto decade.

Resta da notare il fatto che EASA, l’agenzia europea per la sicurezza aerea, ha dichiarato che tutti i modelli di MacBook Pro dovrebbero essere spenti e non utilizzati durante il volo. Questi divieti restano assai difficili da applicare pertanto occorre effettuare una verifica del modello di MacBook Pro in proprio possesso tramite la  pagina ufficiale che Apple ha messo a disposizione da mesi.