Aerei cargo: via libera ai voli per la Cina nonostante il Coronavirus in atto

Gli aerei cargo da e verso la Cina sono autorizzati alla fase di decollo ed atterraggio nonostante la pressione del Coronavirus che ha fatto collassare logistica e trasporti.

0
90
aerei cargo Cina

Gli aerei cargo da e verso la Cina sono autorizzati alla fase di decollo ed atterraggio nonostante la pressione del Coronavirus che ha fatto collassare logistica e trasporti. Anama ringrazia dopo un annuncio che ha previsto la sospensione totale dei voli passeggeri da e verso il Paese Asiatico.

 

Aerei cargo autorizzati al volo verso la Cina

Il 31 gennaio 2020 il Governo italiano ha disposto il blocco totale dei voli in Cina. Questo allo scopo di contrastare la potenziale pandemia legata al Coronavirus. Si è precisato che il provvedimento cautelativo ha riguardato soltanto i voli passeggeri e non quelli destinati al trasporto merci.

La deroga per i full freight era stata chiesta dall’associazione degli agenti aerei Anama il giorno stesso della comunicazione di sospensione voli. La missiva inviata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e ai ministri della Salute e dei Trasporti non aveva inizialmente incluso i voli cargo. L’associazione ha poi spiegato che:

“già dopo poche ore dal blocco, gli spedizionieri aerei hanno riscontrato una distorsione dei traffici commerciali a favore degli altri aeroporti UE che hanno gravato enormemente sul comparto del cargo aereo e su tutta l’economia italiana”.

Alessandro Albertini, ricorda che:

“il traffico cargo negli aeroporti italiani nel 2018 ha superato un milione di tonnellate e rappresenta il 26% del valore delle esportazioni italiane extra UE”.

Richiedere il blocco commerciale dei voli avrebbe rappresentato di certo un grave errore che avrebbe gravato sull’economia e la gestione dei rapporti commerciali internazionali. Accertata l’assenza di rischio tutto è ripreso come da programma con la sospensione dei voli cargo bocciata all’unanimità dalle alte sfere del Governo Italiano ed UE.