ADAS e aiuti alla guida: Valeo migliora lo scanner LiDAR e l’efficienza del servizio

Il servizio di aiuti alla guida di Valeo è stato ufficialmente migliorato grazie al miglioramento ulteriore del sensore LiDAR

0
72

Oggi uno degli aspetti più importanti all’interno di un’automobile di nuova generazione sono certamente gli aiuti alla guida e l’assistenza sul percorso nei confronti del conducente. I cosiddetti ADAS dunque sono quanto di più ricercato all’interno di un nuovo veicolo, proprio come sostenuto anche durante l’ultimo CES 2020 da Valeo.

L’azienda ha annunciato di aver disposto una nuova tecnologia LiDAR, basata su uno scanner in grado di stabilire la distanza di un oggetto o di una qualsiasi superficie grazie agli impulsi laser.

La terza generazione del sensore quindi arriverà nel 2024, offrendo prestazioni molto migliorata rispetto al passato e favorendo la mobilità autonoma. La portata e la risoluzione saranno maggiori, proprio come il frame rate. Sarà possibile migliorare tutti gli aiuti alla guida fino alla velocità di 130 km/h. Queste infine sono le parole da parte del Senior Vice-President, R&D and Strategy di Valeo, Geoffrey Bouquot:

Il nostro LiDAR di terza generazione rappresenta un importante progresso tecnologico verso la prossima realtà autonoma. L’aggiornamento che abbiamo implementato rafforza la tecnologia di Valeo e la nostra leadership industriale nel settore, da quando eravamo l’unico fornitore sul mercato capace di produrre uno scanner LiDAR a uso automobilistico. Il nostro obiettivo numero uno, con questo dispositivo, rimane lo stesso: salvare vite sulla strada.