ACI: frenata dell’usato a marzo ma aumentano le radiazioni

L'ACI si espone in merito ai dati delle auto usate vendute nell'ultimo mese di marzo ma anche per quanto concerne le radiazioni in aumento

0
212

L’andamento delle auto usate in Italia è stato identificato con una frenata durante il mese di marzo per quanto riguarda gli acquisti ma con una crescita in doppia cifra in merito alle radiazioni.

L’ACI che conferma ulteriormente: “le difficoltà del mercato dell’usato, che fatica ancora a riprendere quota e recuperare le perdite accumulate nel corso del 2020“.

 

ACI: nessun confronto cin i dati di marzo 2020, radiazioni in aumento

L’ACI ha dichiarato di non voler fare un paragone con il mese di marzo 2020, il quale risulterebbe un “fuorviante confronto con lo stesso mese del 2020, contrassegnato in negativo dalle conseguenze del lockdown“.

Quanto segue è ciò che sostiene l’Automobile Club d’Italia:

“Tenendo in debito conto la presenza, a marzo 2021, di due giornate lavorative in più rispetto all’analogo mese del 2019, i passaggi di proprietà delle quattro ruote, al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario, in attesa della rivendita al cliente finale), nel raffronto con il 2019 evidenziano infatti una flessione mensile del 4,3% in termini di media giornaliera”.

Per quanto riguarda invece le radiazioni, l’ACI parla di un risultato interessante visto che rispetto a marzo 2019 c’è una crescita del 14,6% in termini di media giornaliera. Il tutto arriva grazie anche alla spinta fornita dagli incentivi per la rottamazione.