5G: Boeing e Airbus chiedono il posticipo del lancio del 5G in banda C a Biden

Sia Airbus che Boeing hanno chiesto ufficialmente al presidente americano di posticipare il lancio della nuova tecnologia 5G

0
52

Erano saltate agli onori della cronaca le prime rimostranze da parte della United Airlines riguardo all’introduzione di una nuova tecnologia riguardante la rete 5G. Stiamo parlando della cosiddetta banda C, la quale potrebbe andare a causare delle interferenze ad alcune strumentazioni molto importanti di cui sono dotati gli aerei, tra cui i radioaltimetri.

Non hanno perso tempo altre due aziende molto famose nel mondo dell’aviazione che sono Boeing e Airbus, le quali hanno espresso tante preoccupazioni in merito alle suddette interferenze. Proprio per questo all’interno di una lettera congiunta inviata al segretario di trasporti degli Stati Uniti, gli amministratori delle due aziende hanno chiesto ufficialmente di ritardare l’attivazione della nuova banda C sul 5G.

L’interferenza del 5G potrebbe influire negativamente sulla capacità degli aerei di operare in sicurezza, cosa che potrebbe avere un enorme impatto negativo sull’industria aeronautica. Gli impatti dell’implementazione delle reti 5G sono enormi e arrivano in un momento in cui il nostro settore è ancora alle prese con la pandemia.”

L’analisi citata all’interno della lettera congiunta parla di 5.400 voli cargo che avrebbero subito ritardi, deviazioni o cancellazioni e 345.000 voli passeggeri se il servizio fosse stato attivato nel 2019.

Un ulteriore ritardo causerà danni reali. Ritardare il rilascio di un anno sottrarrebbe 50 miliardi di dollari alla crescita economica, proprio mentre la nostra nazione si riprende e si ricostruisce dalla pandemia”.